1984 - Orwell era lontano da casa mia...

Apple IIc Apple IIc

Oggi utilizzo un QuadCore da 2,88 GHz con 8 Gigabyte di ram. Nel 1984, quando Apple presentò sul mercato il successore dell'Apple IIe, qualcosa del genere non esisteva ancora, ma l'industria dei computer muoveva poi non così timidamente i primi passi. Un amico di famiglia vendette ai miei genitori un Apple IIc che usavano in ufficio, completo di monitor originale, manualistica ed ammenicoli vari (tra cui un fantastico mouse con un solo bottone!). Smisi di colpo di utilizzare l'Apple IIe ed abbracciai subito il design moderno ed accattivante di questo nuovo computer (che alla fine non era tanto nuovo - stiamo parlando del 1987...).

Le caratteristiche tecniche erano semplici: processore MOS 65c02, RAM 128 kbyte. Facendo un paio di conti 128 kbyte equivalgono più o meno alle dimensioni della pagina web che state vedendo... Il processore girava a 1.023 MHz (1.023.000Hz che fanno un po' di differenza rispetto ai miei attuali 11.520.000.000Hz - il rapporto è pari a 11000). Insomma, erano altri tempi. Malgrado un design all'avanguardia e l'introduzione del concetto di portabilità (il computer aveva un maniglione sul retro per essere portato in giro) erano veramente gli albori dell'informatica.

2009 - il bilancio

Nonostante l'abisso che separa l'informatica attuale da quei tempi pionieristici, la macchina mi ha dato tanto. Ho cominciato a programmare sul IIe e successivamente sul IIc, apprezzando l'APPLESOFT veicolato in italia grazie ad una rivista (Applicando). Ho immaginato mondi medioevali ed avventure mozzafiato grazie alle prime avventure testuali (Avventura nel castello in primis). Ho passato ore a cercare di capire cosa dicesse Freud, un predecessore dei programmi di intelligenza artificiale che girava sul computer e che io sinceramente non capivo (forse ero troppo giovane).

La mia avventura mi ha portato su altri lidi e verso sistemi diversi (uso linux ormai da anni), ma ricordo con tenerezza quei primi momenti in cui una GOTO rappresentava l'unico modo che conoscevo per far saltare il codice... Oggi il IIc è un pezzo di storia, rivive in alcuni emulatori e, per chi lo desidera, è possibile far rigirare i vecchi programmi sul proprio PC. Sono sempre un po' malinconico rispetto ai due eroi della Apple: la vita ormai tranquilla e defilata di Steve Wozniac e la tensione costante che caratterizza l'attività di Steve Jobs rappresentano l'antitesi una dell'altra. Ciononostante queste due persone hanno cambiato la storia, ne fanno parte a tutti gli effetti ed hanno contribuito a cambiare la vita di milioni di persone, tra cui anche quella del sottoscritto.