Le staminali del cordone ombelicale

Le cellule staminali del cordone ombelicale sono quelle cellule in grado di combattere le malattie del sangue, poiché, essendo identiche a quelle del midollo osseo, possono essere utilizzate nei trapianti in pazienti affetti da leucemie ed altre malattie del sangue. Queste si trovano in quantità minime nel cordone ombelicale e in passato venivano utilizzate solo per i trapianti di midollo nei bambini.

Recentemente, è stato scoperto come moltiplicare queste cellule staminali in vitro offrendo, quindi, anche agli adulti la possibilità di utilizzare queste cellule.

Le cellule staminali del cordone ombelicale sono prelevate dal cordone dopo il parto e possono essere conservate in banche pubbliche e private a seconda della legge dello stato in cui si risiede, anche se si può comunque conservarle all’estero.

In Italia se si vuole conservare le cellule dei propri figli privatamente, si deve fare affidamento sulle banche private all’estero, che forniscono ai genitori il kit per prelevare il sangue dal cordone. Prima di questa operazione, i genitori devono contattare telefonicamente la banca privata, la quale fa compilare ai genitori un modulo online dopo aver fatto alla madre un’analisi del sangue. Dopo aver compilato tutti i moduli, la famiglia paga circa 300,00 euro che serviranno per l’acquisto del kit per il prelievo del sangue e un'altra caparra per il trasporto e la conservazione delle cellule. Dopo aver firmato altre carte burocratiche, la famiglia riceverà il kit che dovrà essere utilizzato per il prelievo di sangue dal cordone dopo il parto. Il sangue prelevato sarà poi spedito all’estero dove verrà analizzato e conservato per circa un ventennio durante il quale i genitori pagheranno annualmente una rata.

La caratteristica principale di queste cellule staminali, è che in un trapianto le cellule hanno solamente bisogno di una compatibilità del 70% a differenza di quelle trapiantate dal midollo osseo che ne hanno bisogno circa il 99%. In Francia, è stato effettuato per la prima volta un trapianto su un bambino affetto da anemia ereditaria, il trapianto ha avuto successo e ha dato il via a numerose cure per il sangue attraverso il trapianto di queste cellule staminali. Per agevolare queste cure, sono state messe in contatto tutte le banche pubbliche del mondo, le quali hanno messo a disposizione delle altre i loro archivi informatici come la Cordon Blood Bank (banca italiana) e quella di New York.