Le strutture che effettuano la conservazione all'estero

All’estero, le strutture che effettuano la conservazione delle cellule staminali dipendono dalla legislazione dello stato in cui risiedono. Infatti, vi sono banche private e banche pubbliche, a seconda della legge del paese, come in Francia, dove le banche private sono vietate ma se si vuole, si può sempre far conservare le cellule staminali del proprio figlio in banche private all’estero, come in Brasile. Altre banche private si possono trovare anche negli Stati Uniti, nella Repubblica Popolare Cinese e in Svizzera.

In Svizzera si trova una banca privata a Lugano, che con i suoi standard di sicurezza forniti 365 giorni l’anno e vari pagamenti per la conservazione delle cellule, diventa un ottimo luogo dove conservare le cellule dei propri figli, soprattutto per le famiglie italiane molto vicine al confine.

Negli Stati Uniti, sono state create banche per la conservazione della polpa dentale, contenente molte cellule staminali estratte dai denti da latte dei bambini in età compresa tra i 6 e i 12 anni. Alcuni scienziati hanno dimostrato che con il trapianto di queste cellule, sulle gengive degli animali, c’è stata una ricrescita dei nervi, delle ossa e dei denti. Queste cellule, come quelle del cordone, possono essere utilizzate negli esperimenti molto facilmente poichè non creano problemi etici ma non hanno un largo impiego come quelle embrionali.

In Cina, si sta costruendo la più grande banca di cellule staminali; il complesso misurerà 21500 metri quadrati e avrà il compito di conservare e trasformare le cellule staminali. Le cellule staminali che verranno utilizzate in questo complesso varieranno a seconda dello studio: infatti ci saranno moltissimi tipi di cellule staminali come quelle della membrana amniotica e del midollo. Inizialmente l’impianto verrà utilizzato come banca privata ma in futuro con l’aumento delle cellule sarà impiegata come banca pubblica per le strutture mediche. Per la sicurezza della conservazione delle cellule, l’impianto utilizzerà le norme delle associazioni delle banche americane del sangue che nel testare il sangue offrono il più alto livello di protezione.

In Spagna inizialmente era vietato conservare le cellule staminali all’interno della nazione, per questo il sangue dei cordoni era mandato all’estero in aziende private, come quelle della Gran Bretagna, degli USA e dalla Germania. Negli ultimi tempi però si sono formate molte aziende, che in veste di banche private del cordone, hanno superato di gran lunga il numero delle altre banche private negli altri paesi riuscendo ad avere i cordoni di circa 30.000 bambini.