Storia della chitarra Les Paul

Questa chitarra elettrica fu prodotta dalla Gibson Guitar Corporation nel 1952. Alla sua realizzazione lavorarono, oltre agli ingegneri, anche Lester William Polfus, più comunemente chiamato Les Paul, e Ted McCarty, l'allora presidente della Gibson Guitar Corporation.

La chitarra elettrica Les Paul è considerata l'esempio più classico della tecnologia humbucking perchè, grazie ai suoi pickup a doppia bobina, riesce a produrre un suono più morbido e pieno, a differenza della Fender Stratocaster che ha un suono più chiaro.

Nel corso degli anni questa chitarra ha subito numerose evoluzioni che hanno portato alla creazione di nuovi modelli, comunque sempre fedeli alla stessa linea ed alla stessa filosofia costruttiva. Dalla prima serie di Les Paul, chiamata "GoldTop", sono stati creati i modelli:

  • Standard
  • Custom
  • SG
  • Studio
  • De Luxe

La Standard, molto simile alla GoldTop, differisce per il tipo di legno della tastiera, che è in palissandro, ed i segna-tasti che sono in madre perla e di forma trapezoidale. La verniciatura ha molte tonalità di sfumatura come il "wine red" (rosso vinaccia) e la meccanica è della Schaller e Grover presso-fusa.

Custom è la serie di lusso della Les Paul, alcune volte chiamata "black beauty" a causa del colore nero della chitarra. Questa chitarra elettrica può avere 2 o 3 humbucker e può anche montare una leva vibrato maestro a seconda della scelta; il manico è in mogano con uno stile anni '50 e con la tastiera in ebano, i segna tasti sono in madre perla rettangolari e la cassa è in mogano dell'Honduras. Essendo costruita con materiali pregiati ha un costo superiore ai 2500€.

La SG entrò in commercio nel 1960 dopo che la Gibson decise di non produrre più la Les Paul a causa dei suoi eccessivi costi di produzione. Questo modello è dotato di un design più moderno e un corpo completamente in mogano con la presenza di due spalle mancanti a forma di corno che gli hanno valso il soprannome di "diavoletto". Nonostante queste nuove modifiche che hanno notevolmente ridotto il prezzo e il peso, il chitarrista Lester William Polfus, che aveva legato il suo nome al modello precedente, interruppe i rapporti con la Gibson, costringendola a cambiare il nome al modello che divenne SG ovvero "solid guitar". Comunque la Gibson, negli anni successivi, reintegrò il vecchio modello di Les Paul perchè sempre più ricercata dai musicisti e appassionati.

La Studio è una chitarra creata per gli studi di registrazione molto simile alla Standard ma ad un costo inferiore perchè priva degli abbellimenti come la verniciatura ed il binding. La cassa è in mogano e, in alcune chitarre è anche disponibile la versione robot che consente l'accordatura automatica.

La De Luxe è uno dei modelli successivi alla Standard ed alla Custom, differisce da loro prevalentemente dai pickup che sono mini humbucker e dal top in oro che è lo stesso della GoldTop.

Sono stati costruiti molti altri modelli della Les Paul, come i "signature" ovvero tutti quei modelli modificati e firmati dai grandi chitarristi che hanno scelto di utilizzarli.