Bi test

Il bi-test è più propriamente detto detto test combinato del primo trimestre e consiste in due esami eseguiti pressochè contemporaneamente. Il primo esame è la translucenza nucale, ed il secondo consiste nell'esame del dosaggio di due ormoni nel sangue. L'incrocio dei dati generati da questi due esami consente di determinare la percentuale di rischio di malattie cromosomiche.

La translucenza è una particolare ecografia che misura la dimensione di una falda fluida a livello cervicale.

L'analisi del sangue misura invece due ormoni: il free Beta-hCG e la proteina A plasmatica associata alla gravidanza (PAPP-A).

Sia la translucenza nucale che l'esame del sangue devono essere effettuati contemporaneamente

Il risultato del Bi-Test è una percentuale di rischio, e si definisce positivo quando tale percentuale è superiore ad 1 probabilità su 300. L'esame che si esegue successivamente ad una positività del bi-test è l'amniocentesi.