Come arrivo al Qtek9090

Per presentare questa recensione devo prima di tutto spiegare come sono arrivato ad essere il (quasi) felice possessore di un Qtek9090. Faccio il consulente informatico, il programmatore, il sistemista e per questo ho bisogno di una soluzione di mobilità totale. Devo potermi connettere ad internet, lanciare una sessione SSH e devo poter scrivere comandi che non sono presenti in un normalissimo dizionario T9.

Qualche anno fa comprai un Qtek9090 perchè era l'unica soluzione che consentiva un simile approccio alla connettività. Era grosso, praticamente enorme. Avere il Qtek9090 in tasca era come portarsi dietro il telecomando di casa, tutto il giorno e tutti i giorni. Ma le sue dimensioni consentivano di avere in mano uno strumento di lavoro funzionale. L'unico vero difetto del device era quella maledetta idea progettuale che lo dotava di una tastiera a scomparsa. Le guide della tastiera sono la prima parte che è saltata. Per lungo tempo mi sono chiesto come abbiano fatto a congeniare un simile aggeggio tecnologico con una parte così dannatamente meccanica.

Il salto verso il Diamond

Htc Diamond Htc Diamond

Dopo qualche anno di utilizzo ho dovuto sostituire il mio Qtek. Nell'estate del 2008 ho finalmente trovato il tempo per cercare di capire su quale device orientare la scelta. Dopo una panoramica veloce sulle soluzioni proposte dai competitor, sono incappato nel Touch Diamond e, attratto dal prezzo (costava la metà di un Iphone), dalla dotazione hardware e dall'estetica, l'ho comprato.

I primi giorni ho cercato di usarlo come ero abituato ad usare il Qtek, usavo la scrittura col pennino, cercavo di comunicare col mondo come ero abituato. E mentre lo facevo cercavo di convincermi che nulla era cambiato. Ma non era così!

Innanzitutto lo schermo era decisamente più piccolo, meno maneggevole. poi era lento... Passare da un'area all'altra del cubo virtuale creato da TouchFlo 3d (l'interfaccia grafica che il Diamond presenta di default) era impossibile. Bello (perchè le animazioni sono belle) ma impossibile. Grazie al cielo HTC ha successivamente fatto uscire una nuova versione del firmware che toglie queste animazioni e migliora l'usabilità dello strumento.

In definitiva quello che ho sperimentato personalmente è che il Diamond non sostituirà mai il mio vecchio 9090, rimane comunque un bell'oggetto, fa concorrenza all'Iphone, ma è rivolto ad un mercato di cui io non faccio parte.

Dio salvi gli hacker

Aggiorno la recensione per dovere di cronaca: ho installato una nuova rom sul Diamond. Mi ha cambiato la vita. La cosa si è svolta così: un caro amico, durante un aperitivo, mi ha mostrato il suo nuovo Diamond appena acquistato. Chiaramente gli ho espresso tutte le mie opinioni sul suo nuovo cellulare, ma lui, a differenza del sottoscritto, aveva montato una ROM, su consiglio di un suo dipendente "smanettone", creata da un gruppo di hacker. Mi son fatto dare il nome (Gen.Y_D2_R1.25_ITA) e l'ho montata dal sito XDA-DEVELOPERS e gira alla perfezione. Rimangono alcuni difetti, ma la ROM ha sicuramente migliorato la situazione